In che modo il giusto equilibrio di batteri nel nostro corpo contribuisce ad avere una bella pelle?

Der richtige Bakterien-Mix verhilft zu schöner Haut – so förderst du ihn

Avrete sentito dire che l'intestino contiene molti batteri che possono influenzare notevolmente il nostro benessere e salute in generale. Ma sapevate che abbiamo anche una moltitudine di batteri sulla nostra pelle, conosciuti come il microbioma cutaneo? In molte malattie della pelle, l'equilibrio di questi batteri viene disturbato. In questo articolo, vedremo come rigenerare in modo efficace un microbioma cutaneo "sbilanciato" - per una pelle bella e sana.

Il microbioma cutaneo

Il microbioma intestinale è già stato oggetto di molte ricerche e pubblicazioni. Purtroppo, poco si sa dell'importanza del microbioma della pelle. È interessante notare che ci sono fino a un milione di microbi su un centimetro quadrato della superficie del nostro corpo. Con più di mille batteri diversi, l'ecosistema della pelle offre una diversità incredibile in un'area molto piccola. È quindi essenziale che sulla pelle sia presente la giusta varietà di batteri.

La diversità è la chiave

Se un microbioma cutaneo sano e ben conservato potesse essere descritto in una parola, sarebbe "diversità". Una flora cutanea ricca di microrganismi diversi ben mescolati tra loro è in grado di svolgere tutti i compiti necessari per proteggere la nostra superficie esterna.

Protezione contro l'infiammazione e l'invecchiamento della pelle

Se il microbioma è diversificato e quindi in "equilibrio", mantiene la pelle sana in questi modi: mantiene uno strato acido protettivo a lungo termine, rafforza la barriera cutanea e minimizza la perdita di idratazione, prevenendo malattie come la dermatite atopica, l'acne o la psoriasi.

I microrganismi sulla pelle sono anche dei preziosi alleati per il sistema immunitario e riducono così il rischio di allergie e infiammazioni.

Come bilanciare il microbioma della vostra pelle?

  • Ottimizzate le vostre abitudini per la doccia e il bagno riducendo il più possibile il tempo della doccia.
  • Utilizzate prodotti per la cura della pelle (come detergenti e creme) che non contengono conservanti. Tutti i prodotti che contengono acqua normalmente contengono anche conservanti per prevenire la crescita di funghi e batteri nel prodotto. Questi conservanti possono avere un effetto dannoso sul microbioma della pelle, poiché limitano anche la crescita dei batteri sani.
  • Usate cosmetici naturali a base di olio, perché non contengono conservanti. Poiché sono molto ricchi, è meglio applicarli la sera e dare agli oli il tempo di penetrare.
  • Utilizzate cosmetici probiotici per sostenere il microbioma della pelle. I prodotti probiotici per la cura della pelle sono ancora abbastanza nuovi nella gamma dei cosmetici. Lavorano con componenti batterici, microrganismi o batteri vivi (da prediligere).

L'importanza di nutrire correttamente il vostro microbioma intestinale

Una dieta a base vegetale e antinfiammatoria ricca di pro e pre-biotici fa bene al microbioma cutaneo. Questo fornisce nutrimento per i batteri intestinali buoni, che vengono sostenuti in numero, attività e crescita, e che promuovono l'assorbimento dei nutrienti nelle cellule attraverso l'intestino.

Le nostre raccomandazioni:

  • Mangiate almeno 30 g di fibre al giorno.
  • Incorporate alimenti pre-biotici come carciofi, porri, cipolle, topinambur, asparagi o cicoria e fibre di acacia.
  • Cuocete patate, pasta, riso e legumi il giorno prima. Questo formerà amido resistente, che i buoni batteri intestinali amano.
  • Una forchettata di cibi fermentati come kimchi, crauti o un sorso di kefir o kombucha al giorno sono dei veri e propri booster per il microbioma.
  • Assicuratevi di mangiare almeno 30 frutti, verdure e legumi diversi a settimana.
  • Usate l'olio d'oliva per cucinare e l'olio di semi di lino, di canapa o di noci per le insalate.
  • Riducete l'assunzione di zucchero, prodotti a base di farina bianca e alimenti che contengono conservanti (prodotti processati).

Ecco un link per i probiotici