Intermittent fasting o digiuno intermittente - per la purificazione delle cellule dall'interno

Fasten – die Zellreinigung von innen

Il digiuno intermittente è culturalmente diffuso e può essere fatto risalire agli antichi egizi. La rinuncia consapevole al cibo sta vivendo attualmente una forte tendenza, ma senza dubbio non è uno stile di vita alla portata di tutti. Tuttavia, chi lo ha provato una volta non può farne a meno in quanto i benefici sono sorprendenti. Scoprite perché in questo articolo del blog! Alla fine trovate anche una piccola lista di controllo del digiuno.

Ma cos'è il fasting?

Per fasting si intende “digiuno intermittente” il che vuol dire astenersi completamente o parzialmente da certi cibi, bevande e prodotti voluttuari per un certo periodo di tempo. È una rigenerazione del corpo e della mente attraverso un ritiro consapevole dall'eccesso di cibo per una dieta e uno stile di vita più salutari.

Uno dei metodi di fasting più conosciuti è il classico digiuno terapeutico. È simile a una Dieta Zero: oltre alle bevande senza calorie come acqua e tè, è permesso solo il consumo di brodo vegetale e piccole quantità di succhi di frutta. Dopo il digiuno, è importante aumentare l'apporto energetico molto lentamente e continuare a seguire a una dieta sana.

Il digiuno intermittente è in qualche modo collegato a quest’ultimo, come se fosse il fratello minore del digiuno terapeutico. Si tratta principalmente di assumere cibo in finestre di tempo. Con il metodo 16:8, non si mangia cibo per 16 ore (di solito durante la notte), saltando la colazione o la cena. Nel metodo 5:2, si mangia normalmente per 5 giorni e quasi niente per due giorni.

La dieta deve essere completa ed equilibrata ed è importante bere almeno 2 litri di bevande senza calorie (acqua, tè non zuccherato, al massimo due o tre tazze di caffè nero). Il digiuno intermittente è ideale per i principianti e può essere facilmente integrato nella vita quotidiana.

Il fasting per la salute e la bellezza dall'interno verso l'esterno

I periodi di digiuno in cui l'organismo non è impegnato nei processi digestivi permettono al corpo di occuparsi di processi molto basilari.

Avete mai sentito parlare del termine autofagia? Il termine è composto dalle due parole auto (=sé) e phagein (=mangiare) e significa qualcosa come "auto-mangiare". Può sembrare strano ma in realtà questo processo smaltisce i rifiuti del corpo ed è un booster per la rigenerazione delle cellule - e quindi la migliore fonte di giovinezza interna che possiamo offrire al nostro corpo.

L'autofagia si instaura dopo circa 12 ore senza assunzione di cibo e costituisce il beneficio principale del fasting: le cellule danneggiate vengono rinnovate o distrutte dal corpo. Questa funzione di riciclaggio funziona a tutta velocità durante il digiuno.

I vantaggi

  • "Purificazione" del corpo e della mente

  • Una pelle più bella con una carnagione rosea e radiosa

  • Corpo più sano

  • Riduzione della cellulite

  • Riduzione del peso

  • Condizioni generali migliori e più vitali

  • Decelerazione del processo di invecchiamento

  • Liberarsi dalla stanchezza mentale

  • Consapevolezza del corpo rafforzata

  • Sistema immunitario più forte

  • Meno infiammazione nel corpo

  • Gli effetti a lungo termine includono riduzione del rischio di sviluppare il cancro, demenza, malattie cardiovascolari o diabete.

Digiuno intermittente per principianti

Se volete provare il digiuno per la prima volta, vi consigliamo il digiuno Intermittente 16:8. È semplice da pianificare e offre un alto grado di flessibilità, poiché è molto facile da integrare nella vostra routine quotidiana. 

Trucchi e consigli - la vostra guida al digiuno intermittente come una breve lista di controllo:


  • Approcciate il vostro cambiamento di dieta lentamente e in modo rilassato. Se all'inizio trovate difficile stare senza cibo per un periodo di tempo prolungato, se il vostro stomaco brontola e avete difficoltà ad addormentarti, aumentate il numero di ore senza cibo lentamente ma con costanza.

  • Ascoltate il vostro istinto alimentare e trovate la vostra routine. Non volete rinunciare alla colazione? Iniziate a mangiare la mattina e partite con il digiuno nel pomeriggio.

  • Concentratevi su ciò che va bene per voi. Date al vostro corpo abbastanza tempo per accettare il cambiamento.

  • Cercate di non mettervi sotto inutile stress.

  • Concentratevi sul consumo di cibo sano ed equilibrato durante le 8 ore e bevete almeno 2 litri d'acqua.

  • Non lasciate che le eccezioni vi facciano impazzire! Non digiunate durante le mestruazioni.

  • Molto importante: ascoltate il vostro corpo. Se non vi sentite bene durante il digiuno, avete mal di testa o siete irritabili, non esagerate. Ogni donna reagisce in modo diverso all'astensione dal cibo. Siate consapevoli di voi stessi e vivete con calma i giorni di digiuno.

è Importante sapere che: Il digiuno è un'esperienza individuale e dovrebbe essere adattato alle proprie esigenze. Il digiuno non è raccomandato per tutti. Le donne incinte, le madri che allattano, gli anziani, gli adolescenti e i bambini, così come le persone con gravi malattie cardiache e renali, il cancro, la gotta o i problemi biliari non possono digiunare. Tutte le persone con malattie metaboliche o malattie croniche dovrebbero consultare un medico prima di qualsiasi tipo di digiuno. Lo stesso vale per chi soffre di pressione bassa oppure è sottopeso.