Iniziare l’anno con i giusti obiettivi nutrizionali

Starte mit den richtigen Ernährungs-Vorsätzen

Quasi tutti fanno buoni propositi per l’anno nuovo a fine dicembre o a inizio gennaio.

Non è vero?

Quali buoni propositi si possono davvero fare per quanto riguarda una dieta più consapevole e salutare e quali sono false verità? lo chiariamo qui con una selezione di 12 miti

Forse volete condurre una vita più attenta all’ambiente e sostenibile, essere meno stressati e dormire di più, oppure sostenere il vostro corpo con una dieta più sana? Ci sono così tanti miti che circondano l’ultimo punto in particolare, come potete tenere traccia e implementare le vostre risoluzioni a lungo termine? 😊

allora vero o falso?


1. Il tè verde è sano e protegge dal cancro

Vero. L’ingrediente epigallocatechina gallato (EGCG) è ciò che rende il tè verde così sano. Gli studi hanno dimostrato che il principio attivo riduce il rischio di carcinomi. Può rallentare la crescita delle cellule tumorali, ha un effetto antinfiammatorio e sembra bloccare i radicali liberi dannosi nel corpo umano. Ulteriori studi sono in corso.

2. Mangiare la sera fa ingrassare

Falso. Non mangiare nulla dopo le 18:00 e rimanere magri e in forma? Sembra paradisiaco, ma non è ancora stato provato da studi scientifici. La Società tedesca di nutrizione (DGE) parte piuttosto dal presupposto che la quantità di calorie consumate nel corso della giornata determina il peso. Tuttavia, non bisogna esagerare con la cena, perché il corpo non ha bisogno di energia supplementare durante la notte.

3. L’acido della frutta attacca lo smalto dei denti

Vero. Bevete succo d’arancia più volte al giorno? Allora dovreste ridurre un po’ l’assunzione in futuro, perché l’acido dell’arancia può causare l’erosione dei denti. L’acido della frutta ammorbidisce lo smalto, dissolve il calcio e il fosforo dai denti e li fa diventare sottili e fragili. Soprattutto i succhi di frutta, aceto, spumante, vino, limonata e bevande energetiche possono attaccare lo smalto. Ma c’è un modo per contrastare l’acido: combinare tra loro alimenti acidi e contenenti calcio – questo neutralizza l’acido. Mangiare frutta con yogurt e bere succo d’arancia con calcio. Questo mantiene i denti forti e sani.

4. L’uomo non ha bisogno di carne

Vero. Fare a meno della carne di manzo e di maiale – è salutare? Abbastanza. Perché con l’offerta di cibo di oggi, non siamo necessariamente dipendenti dal mangiare carne. I nutrienti che mancano al corpo rinunciando a bistecca & co. possono essere sostituiti da legumi e verdure nella giusta combinazione. Solo la vitamina B12 deve essere integrata se si segue una dieta vegana, perché è poco presente nelle piante.

5.Sono i limoni che contengono la maggior parte della vitamina C

Falso. I limoni sono infatti uno degli alimenti ricchi di vitamina C: Contengono circa 53 milligrammi di acido ascorbico per 100 grammi. Ma i broccoli (115 milligrammi per 100 grammi) e i kiwi (71 milligrammi per 100 grammi) – come molti frutti e verdure – hanno un contenuto di vitamina C molto più alto.

6.I vegetariani e i vegani sono sempre magri

Falso. Anche tra i vegetariani ci sono persone che lottano con i chili in più. L’esempio migliore: i cosiddetti vegetariani del budino. Non mangiano carne, ma mangiano molti dolci e amano i latticini.

7. Il miele è molto più sano dello zucchero

Falso. Il miele è composto da circa il 20% di acqua. Il resto è zucchero. Ci sono solo pochi nutrienti in esso, quindi non si può davvero dire che il miele sia meglio dello zucchero. Se stai cercando un modo gustoso e sano per addolcire il tuo porridge o i tuoi pancake, ti consiglio lo sciroppo di yacon. Questo contiene molte catene di carboidrati complessi (frutto-oligosaccaridi) che non possono essere metabolizzati dal nostro corpo (precisamente dall’intestino tenue). Solo i batteri intestinali buoni nell’intestino crasso ne beneficiano ed è davvero buono per la nostra salute intestinale.

8. Le verdure crude sono più sane di quelle cotte

Falso. Quando vengono cotti, si perdono minerali preziosi e vitamine idrosolubili. La vitamina C è particolarmente colpita. Quindi, meno acqua si usa nella preparazione, più bassa è la temperatura e più breve è il tempo di cottura, meno vitamine e minerali vengono distrutti. Tuttavia, alcune sostanze, come il beta-carotene nelle carote, sono assorbite dal corpo solo attraverso la cottura. Pertanto, combinate le verdure crude con quelle cotte per un apporto ottimale di nutrienti.

9.Le verdure fresche sono meglio di quelle congelate

Falso. Hai pensato che le verdure fresche contengono più vitamine di quelle congelate e sono molto più sane? Gli scienziati di Amburgo hanno confrontato il contenuto di vitamina C delle verdure fresche, congelate e in barattolo e hanno scoperto: Le verdure congelate contengono più vitamina C dei prodotti freschi del fruttivendolo. Questo perché le vitamine sono immediatamente conservate dalla scottatura e dal congelamento shock. Con le verdure fresche, invece, molta vitamina C si perde durante il trasporto e la conservazione.

10. Le carote fanno bene agli occhi

Vero. Le carote contengono molto beta-carotene, che protegge la cornea e permette la visione al buio. Tuttavia, ci sono altre verdure che proteggono molto meglio gli occhi. Cavolo e broccoli, per esempio, sono particolarmente buoni per gli occhi: i pigmenti gialli luteina e zeaxantina contenuti in essi possono aiutare a prevenire la degenerazione maculare legata all’età (AMD), che causa a molte persone di diventare cieche in età avanzata. Gli spinaci sono anche una delle verdure ricche di luteina. Circa 100-150 grammi di cavolo, spinaci o broccoli contengono fino a 10 milligrammi di luteina. Per confronto: per ottenere lo stesso risultato con le carote, bisognerebbe mangiare più di un chilo di carote al giorno.

11. Lo zenzero aiuta con i muscoli doloranti

Vero. Secondo uno studio dell’Università della Georgia (USA), l’assunzione quotidiana di zenzero può ridurre il dolore causato dallo sport del 25%. Per undici giorni, i volontari hanno inghiottito delle capsule contenenti 2 grammi ciascuna di zenzero crudo o cotto. Ad un altro gruppo sono state date capsule senza zenzero. L’effetto è stato testato con un allenamento del braccio forte. A questo scopo, i livelli di infiammazione e altri marcatori biochimici del dolore sono stati misurati nel sangue. Il risultato: lo zenzero aiuta davvero i muscoli doloranti. Non fa differenza se la radice viene mangiata cruda o cotta.

12. Le patate cotte raffreddate hanno meno calorie di quelle appena cotte

Vero. Le patate, la pasta o il riso contenenti carboidrati contengono molto amido. Quando questi prodotti sono cotti e lasciati raffreddare per almeno 12 ore, parte dell’amido si converte in amido resistente. Quando il cibo cotto si raffredda, le molecole di amido cambiano. Questo rende l’amido resistente. I vostri enzimi digestivi nell’intestino tenue non scompongono l’amido resistente, come la fibra alimentare, o solo in misura limitata. Questo non cambia quando si riscalda il cibo. Questo significa che raggiunge l’intestino crasso, dove viene utilizzato come cibo dai batteri intestinali insieme ad altre fibre alimentari e prebiotici (come nel caso dello yacon siurp). Favoriscono la digestione, ti fanno sentire sazio più a lungo e fanno salire più lentamente i livelli di zucchero nel sangue. Il tuo corpo non usa direttamente l’amido resistente per la produzione di energia. Invece, i batteri nel tuo intestino lo usano come cibo. Questo crea vari acidi grassi che possono avere un effetto positivo sulla salute dell’intestino. Inoltre, gli alimenti con amido resistente hanno un contenuto energetico inferiore. Quindi, se lasciate raffreddare le patate cotte, la pasta o il riso durante la notte, in realtà risparmiate calorie!